Meditazione su Giovanni 13:3-4

507 Visualizzazioni 15 È piaciuto

“Gesù, sapendo che il Padre gli aveva dato tutto nelle mani e che era venuto da Dio e a Dio se ne tornava, si alzò da tavola, depose le sue vesti e, preso un asciugatoio, se lo cinse”

Giovanni 13:3-4

Servi umili

Gesù, preso un asciugatoio...

Nelle ultime ore della sua vita, prima del tradimento, il nostro Signore e Maestro si alzò, non per difendere la sua causa o per affermare la sua divinità... ma per asciugare i piedi dei suoi discepoli.

Solo la Bibbia può presentare dei quadri con un senso così profondo e far risaltare simili contrasti.

Questo asciugatoio, simbolo del servizio, del lavoro più umile, eccolo nelle mani benedette di Gesù al quale il Padre ha rimesso ogni cosa.

La pienezza della divinità si trova in Lui... e tuttavia Egli si appresta a lavare i piedi dei suoi discepoli, e che discepoli!

Il Possessore dei cieli e della terra, al quale è stata data ogni autorità, invece di far valere la sua potenza, si abbassa fino a quel punto.

Le tue mani, che sono capaci di maneggiare la spada dello Spirito, sanno anche prendere “un asciugatoio” per servire gli altri in tutta umiltà?

Queste mani che sanno sfogliare e studiare la Bibbia – talvolta egoisticamente – sanno anche lavorare per aiutare e dare sollievo agli altri, per alleggerire i loro fardelli troppo pesanti?

Questo cuore bollente per il Signore è pronto a manifestare il suo amore nel servizio degli altri?

Provalo con la tua vita!

Mettiti all’opera, offri i tuoi servizi; donati agli altri, ma in modo nascosto.

Non fare rumore; sii servo dei discepoli ma senza attirare l’attenzione.

Lasciati avvolgere da questo atto d’amore con il quale Egli ti ama fino alla fine.

Tu hai tutto pienamente in Cristo; per questo, alzati e segui il suo esempio.

Hugh E. Alexander

Lascia un commento

Entra per postare commenti

Navigazione Blog

Ultimi post

Consenso cookie